Comunicato sindacale incontro Konecta

0

Nella giornata del 2 febbraio 2024 si sono incontrate, in modalità mista in presenza e da remoto, le Segreterie Nazionali e Territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, unitamente alle RSU, e l’azienda Konecta/Comdata.

A inizio incontro il nuovo Direttore Generale, Andrea Lubian, ha esposto come il gruppo Comdata, in seguito all’acquisizione e alla fusione da parte del gruppo multinazionale Konecta, sia diventato il 5° player mondiale nell’ambito dei Contact Center, oltre ad aver consolidato la sua primaria posizione nel mercato italiano con circa 9500 dipendenti. L’azienda, in questo ambito, si trova di fronte a due grandi sfide:

  • gestire la trasformazione del mondo dei CC legata all’avvento dell’Intelligenza Artificiale, in modo che questa non sia sostitutiva dell’attività dell’operatore ma un “supporto” per gestire attività sempre più complesse e diversificate
  • cambiare la tipologia dei clienti orientandosi sempre di più verso una clientela global e che garantisca maggiori marginalità oltre ad una logica più attenta verso la qualità del servizio offerto, allargando l’ambito dalle Telco al mercato assicurativo, bancario ed enterprise (turismo, automotive, ecc). In questo contesto l’azienda si è dichiarata pronta a riprendere, come richiesto dalle Organizzazioni Sindacali, un percorso di relazioni industriali costante, duraturo e che non si limiti a discutere, come avvenuto nel corso dello scorso anno, di soli ammortizzatori sociali ma che si occupi di:
  • smart working
  • premio di risultato
  • turnistica
  • crescita del turn over

 

In merito all’ultimo punto l’azienda ha comunicato di voler ragionare sia di esodi incentivati sul sito di Ivrea che di riduzioni orarie volontarie su base nazionale, a fronte di un riconoscimento per 12 mesi del delta contributivo e di agevolazioni orarie (PT verticale e riposo sabato e domenica) garantite fino al 31 dicembre 2024.

Come Segreterie Nazionali abbiamo ribadito la necessità di considerare tutti gli argomenti oggetto di trattativa, se non contestualmente, per lo meno in parallelo in modo che si possa ragionare a 360° in un’ottica di confronto che possa finalmente portare alla riduzione dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali e a costruire un vero e proprio secondo livello aziendale.

Per proseguire il confronto il tavolo è stato aggiornato al prossimo 14 febbraio.

 

Roma, 5 febbraio 2024

LE SEGRETERIE NAZIONALI

SLC CGIL     FISTEL CISL    UILCOM UIL

 

Condividi

Leave A Reply

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code