Sindacato Lavoratori Comunicazione Palermo

RAI: Comunicati su PDR, benefits e Welfare

RAI: Comunicati su PDR, benefits e Welfare

Apr 19, 2019

COMUNICATO
Le scriventi OO.SS., a seguito delle lettere ai vertici aziendali ed a Confindustria sulla
corretta attuazione del CCL Rai e degli accordi del 13 dicembre 2018 e del 22 gennaio
2019, a seguito del confronto tenutosi presso Unindustria-Confindustria, i giorni 12 e 16
aprile, con la direzione del personale hanno raggiunto un’intesa ed un impegno chiaro sui
termini di pagamento.
È stato ripristinato il valore unitario del Premio di Produzione, 508,95€ al 4º livello su anno
solare, superando unilaterale interpretazione aziendale. Per il solo anno 2019 il 70% del
valore sarà erogato nel mese di aprile e il 30% nel mese di maggio.
Dal prossimo anno sarà pagato sempre per intero con le competenze del mese di aprile.
Verrà erogato il pagamento in fringe benefit anche per i lavoratori con contratto a tempo
determinato (in proporzione ai mesi lavorati nel 2018) e coloro che avevano ricevuto
MBO aziendali.
Gli ex td, assunti durante il 2018, riceveranno invece somma intera (250€).
Sono state indicate tutte le date di erogazione dei riconoscimenti inquadramentali con
arretrati (previsti nel CCL Rai sottoscritto il 28 febbraio 2018).
È stata indicata la data di erogazione dei compensi relativi agli incarichi professionali a
copertura dell’anno 2018 (luglio 2019).
Rimane inevasa la copertura per i periodi 2015/16/17, tema che dovrà essere recuperato
nei prossimi confronti sulla materia.
È stato anche previsto, per il 4 giugno, l’incontro di Osservatorio sui temi ancora non
definiti il 22 gennaio 2019:
• Passaggio 3º/2º livello e 2º/1º livello impiegati;
• Assistenti di testata;
• Specialista web;
• Tecnico non operante in produzione;
• Documentatori direzioni teche.
Roma, 16 aprile 2019
Le segreterie nazionali
Slc Cgil Fistel Cisl Uilcom Uil Ugl Informazione Libersind-ConfSal

 

COMUNICATO

Il giorno 17 aprile le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom UIL, Ugl Informazione, Libersind-ConfSal si sono incontrate con Rai per definire le modalità di attuazione di quanto contenuto nel rinnovo del CCL sottoscritto il 28 febbraio 2018 in materia di WELFARE.
Si è concordato di avviare la gara pubblica per l’assegnazione dell’appalto per la fornitura di una piattaforma welfare (la materia sarà oggetto di un verbale tra le parti), indicativamente si sono concordate le prestazioni che di seguito elenchiamo (lista esemplificativa e non esaustiva):
• Viaggio studio,
• Colonie estive,
• Asili nido e baby parking,
• Baby sitter,
• Ludoteche,
• Premi scolastici e borse di studio,
• Tasse iscrizioni/rette universitarie,
• Acquisto di libri di testo,
• Rimborso spese per badanti,
• Help desk per anziani,
• Palestre,
• Seminari,
• Terme e centro benessere,
• Infermieri,
• Case di risposo e cure,
• Contribuzione previdenziale (va stipulato accordo con Craipi),
• Assistenza sanitaria (va stipulato accordo con Fasi),
• Pratiche amministrative,
• Buoni acquisto,
• Disbrigo commissioni,
• Pagamento mutuo,
• Servizi per auto e casa,
• Abbonamenti a teatri e cinema,
• Viaggi,
• Corsi di lingua e corsi extraprofessionali,
• Abbonamenti a riviste,
• Convenzioni presso vari esercizi indicati su tutto il territorio nazionale.
Ricordiamo che il valore della prestazione è totalmente detassato.
Le prestazioni potranno essere effettuate direttamente (voucher) in convenzione o con rimborso.
La gran parte delle prestazioni potranno essere fruite anche dai familiari (come indicato all’art. 12 del TUIR).

Il valore del welfare richiesto dal lavoratore sull’anno non potrà poi essere successivamente convertito in denaro, ovviamente per ragioni fiscali.
Quindi il lavoratore dovrà fruire del valore delle prestazioni entro il tempo di scadenza, l’idea è quella di andare oltre il normale anno di durata, magari 18 o 24 mesi.
Nel caso di scadenza si potrebbe decidere, per evitare di perdere il valore, di riversare la somma in contribuzione previdenziale, ma questa è una valutazione ancora non definita.
Ogni lavoratore, sulla base degli accordi sottoscritti il 12 dicembre 2018 (PdR e Fringe Benefit) e di quanto contenuto nel CCL in ambito welfare ed enti bilaterali, potrà gestire un pacchetto economico trasformabile, su propria richiesta (tramite applicativo software), in prestazioni a sua scelta.
Al momento i valori economici nelle disponibilità dei lavoratori sono:
1. I 250€ erogabili nel mese di aprile di ogni anno (valore che quest’anno sarà somministrato in buoni benzina);
2. Il valore del Premio di Risultato (quest’anno 1.450 €), in caso di scelta opzionale del welfare del 50% genererà un incremento del valore del premio raggiunto dell’8%, invece con l’opzione 100% genererà un incremento del valore del premio raggiunto del 12%;
3. Il corrispettivo del valore del finanziamento annuale dell’Ex Arcal (1.800.000 €) da ripartire fra tutti i lavoratori previo accordo tra le parti, ferma restando una valutazione sul mantenimento di alcune prestazioni Arcal non convertibili in welfare.
Le parti (come definito in CCL) dovranno istituire una Commissione composta da tutte le OO.SS. firmatarie l’intesa, al fine di verificare e valutare la gestione delle prestazioni da parte della piattaforma welfare.
Saranno comunque predisposti strumenti per la verifica costante della qualità delle prestazioni da parte dei lavoratori e, al fine di rendere lo strumento efficace, si procederà ad una “formazione” del personale sull’utilizzo dello strumento e sulle relative prestazioni.
Roma, 18 aprile 2019
Le segreterie nazionali
Slc Cgil Fistel Cisl Uilcom Uil Ugl Informazione Libersind-ConfSal

Condividi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code