Sindacato Lavoratori Comunicazione Palermo

MEDITERRANEO: RAI, NON RINNOVATI I CONTRATTI

MEDITERRANEO: RAI, NON RINNOVATI  I CONTRATTI

Feb 18, 2016

SLC CGIL PALERMO – COMUNICATO STAMPA

“MEDITERRANEO” , RAI, NON RINNOVATI  I CONTRATTI AGLI ATTORI: LUNEDI’ CONFERENZA STAMPA. “LANCIAMO UNA PROPOSTA ALLA POLITICA PER INVESTIRE SULLA CULTURA”

Palermo 18 febbraio 2016 – “Mediterraneoil 28 febbraio torna  in onda senza più il supporto del gruppo di attori e del consulente musicale che da più di vent’anni collaboravano con la trasmissione della Rai. Dopo la chiusura di Rai Med, anche per Mediterraneo si assiste a un  processo di ridimensionamento progressivo che impoverisce la realtà di uno dei pochi poli di produzione culturale rimasti,  con i tagli  nel campo dell’informazione giornalistica, la riduzione del numero di puntate, e adesso con   la chiusura del rapporto con una scuola di professionisti di talento riconosciuta a livello nazionale.
L’Slc Cgil, nel denunciare la situazione, chiede alla politica un salto di qualità, un’inversione di tendenza rispetto ai tagli continui  praticati alla cultura. L’Slc Cgil e il sindacato attori hanno organizzato una conferenza stampa lunedì alle ore 11 all’Hotel Plaza di via Nicoló Gallo non solo per denunciare lo svuotamento della trasmissione con la chiusura dei  rapporti di collaborazione, ferita che incide sul mondo dello spettacolo palermitano, già aggravato dalla presenza di tantissimi precari. Ma anche per sollecitare un accordo di programma  tra la Regione e la Rai che ridia  vita al progetto iniziale per  cui fu costruita la palazzina della sede regionale  di via Strasburgo, costata con tutte le sue attrezzature  nel ’91 47 miliardi di lire, inaugurata dai ministri dell’epoca con la promessa di farne un centro di produzione.
“La politica deve spingere l’azienda a investire sulla Sicilia. Ci allarma questo disimpegno nei confronti della Sicilia, proprio in un momento in cui potremmo  svolgere un ruolo di punta  al centro delle trasformazioni in corso  nell’area del Mediterraneo – dichiara il segretario Slc Cgil Palermo Maurizio Rosso, che interverrà  alla conferenza stampa assieme a Consuelo Lupo, rappresentante del sindacato attori   –  Da Napoli in giù la Sicilia è l’unica regione a statuto speciale a non avere  più una collaborazione produttiva con la Rai. Alla conferenza stampa presenteremo un’iniziativa, che realizzeremo presto a Palermo, con le nostre proposte per  riallacciare il rapporto tra Regione e Rai.   La Sicilia deve puntare a essere punto di riferimento anche nei circuiti internazionali, come centro di promozione di cultura e spettacolo, di diffusione di servizi giornalistici  e di veicolazione del messaggio promozionale e turistico per l’Isola. Un’occasione per diventare volano di sviluppo e per creare nuovi posti di lavoro: ci sono tantissime professionalità locali da valorizzare”.
Alla conferenza stampa sará  presente lo staff di  attori e consulenti  musicali, che ha collaborato alle puntate di Mediterraneo.

Condividi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code