Sindacato Lavoratori Comunicazione Palermo

LETTERA A PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Licenziamenti in Ericsson Telecomunicazioni SpA

LETTERA A PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Licenziamenti in Ericsson Telecomunicazioni SpA

Set 7, 2016

Roma, 7 settembre 2016

Ill.mo Matteo Renzi
Presidente
Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi
00186 Roma

E pc. On. Giuliano Poletti
Ministro del Lavoro e delle
Politiche Sociali

E pc. On. Carlo Calenda
Ministro dello Sviluppo
Economico

0ggetto: licenziamenti in Ericsson Telecomunicazioni SpA

         Egregio Presidente,

pur coscienti dei gravosi impegni cui Lei è quotidianamente sottoposto, le scriventi Segreterie
Nazionali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, UGL Telecomunicazioni, hanno deciso
di rivolgere a Lei, Capo del Governo, una sollecitazione affinché possa intervenire di
concerto con i Ministri dello Sviluppo Economico e del Lavoro sulla questione di cui in
oggetto.
Rammentiamo che da anni la multinazionale Ericsson persegue l’obiettivo di una riduzione
degli organici, come dimostrato dalle innumerevoli procedure di licenziamento collettivo
avviate negli ultimi anni.
A nostro avviso, il decremento degli organici non è dovuto esclusivamente da mancate
opportunità di lavoro offerte dal mercato delle telecomunicazioni, ma in gran parte dalla
volontà di sostituire il personale esistente con altro a costi minori o, peggio ancora, con
delocalizzazioni in siti esteri.
Per fare chiarezza definitiva sullo stato attuale dell’Azienda e sull’impegno per il futuro di
Ericsson verso il “Paese Italia” siamo a chiederLe di intervenire decisamente per predisporre,
nella sede che riterrà più opportuna, un tavolo di confronto ove risulti chiaro il reale impegno
della multinazionale sul territorio italiano.
Tutto ciò considerato lo sfuggente atteggiamento dei rappresentanti di Ericsson nella fase
amministrativa della procedura di licenziamento presso il Ministero del lavoro e delle Politiche
Sociali.
In tale fase, nonostante le disponibilità e l’impegno manifestati dal Ministero del Lavoro, dalle
Istituzioni Regionali interessate e dalle Organizzazioni Sindacali, abbiamo assistito ad una
intransigente chiusura a tutte quelle soluzioni che in qualche modo mitigassero i
licenziamenti.
Certi del Suo interessamento e della sensibilità già dimostrata in altre occasioni, rimanendo a
disposizione per qualsivoglia chiarimento, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC CGIL – FISTEL CISL – UILCOM UIL – UGL TELECOMUNICAZIONI

Condividi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code